sabato 15 settembre 2012

Ci sono momenti

.... in cui si sente il peso della stanchezza e tutto si complica. Ti prende quella voglia di mandare tutti a quel paese e non far niente, ti pare di fare, brigare, prestare attenzione, ascoltare, tentare di risolvere ed invece non è mai abbastanza. In quei momenti ti chiedi se è giusto il silenzio o è meglio alzare la voce e cercare il rispetto delle persone.
Ci sono momenti in cui ti rendi conto che le tue preoccupazioni sono nulla in confronto al dolore di tanti altri che hanno davvero la strada preclusa, nessun progetto, nemmeno più speranze ed allora ti aggrappi alle piccole cose belle di ogni giorno, ti dedichi alla lettura di un libro come questo  e vedi quanta forza si può trovare anche nel dolore e nella sofferenza, allora rifletti con più serenità e senti che riuscirai domattina a trovare ogni soluzione perchè alle tue banali difficoltà una la si può trovare.
Ed in questi momenti ritrovi il sorriso ed il cuore torna quasi leggero, pronto per un sonno sereno e ristoratore.

20 commenti:

  1. oh accidenti si è vero a volte mettendo a confronto i propri pensieri con quelli degli altri ci si sente esagerati ma purtroppo non è così. Ognuno soffre davvero anche se confrontato con quello di altri il suo dolore sembra nulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sofferenza ed il dolore sono davvero molto personali e ti sembrano sempre "unici"! Ma dopo un'arrabbiatura in fondo sciocca, una lettura così dà la misura ^_^

      Elimina
  2. Nel proprio dolore grande o piccolo diventiamo egoisti è normale, ma di certo se arriva lo sconforto confrontarsi con dolori più grandi che non hanno mai perso la speranza rende più forti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha fatto sentire una grande forza quella ganzissima ragazza ^_^

      Elimina
  3. Quel libro ha proprio quel magico potere, di ridimensionare i nostri momenti neri. Ma resta il fatto che siamo umani e che capita di sentirsi sconfortati e di perdere la pazienza.
    Baci Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pazienza ritrovata e problema risolto! come sempre del resto, basta usare un pochino di buon senso.

      Elimina
  4. è inutile urlare... bisogna trovare un posto accogliente dentro di noi...come hai fatto tu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerco di mantenere la calma ma ogni tanto.... per fortuna il mio posto accogliente ce l'ho e trovo sempre la calma e l'equilibrio per andare avanti.

      Elimina
  5. Come hai ragione. Anche se quaggiù a forza di sonno ristoratore mi pare di dormire oramai da mesi...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ci vuole un bel principe azzurro!!!

      Elimina
  6. ciao bella:), sei una ragazza saggia:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo a volte.... grazie grazie comunque ^_^

      Elimina
  7. La vita ci mette di fronte a grandi sofferenze. Delusioni, malattie... per fortuna esistono anche la semplicità di una bella giornata, di una splendida alba.
    Un sorriso per una serena notte.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La notte è stata serena e l'alba ancor di più

      Elimina
  8. Credo che ognuno di noi debba fare di tutto per stare bene, per sé stessi e per le persone che ci stanno intorno.

    E se manca il rispetto delle persone a cui teniamo come è possibile essere sereni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cerca di essere sereni perchè conosciamo bene le persone a cui teniamo, compresi i limiti e le asperità.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Grazie, ho scritto quello che ho fatto in realtà o meglio quello che ho imparato a fare, l'età serve pure a qualcosa!

      Elimina