lunedì 2 settembre 2013

Domenica

E' stata una domenica diversa e ne sono davvero felice. 
Dopo un risveglio lento ed una tranquilla colazione, la giornata si è dipanata in maniera davvero insolita. Niente di speciale nè fantasmagorico ma mi sono divertita 
(ed era un po' che non succedeva).
Sono stata a Castiglione delle Stiviere, e questo non è un evento, anche perchè non ho visitato la cittadina. 
Sono stata allo stadio di Castiglione. 
Ho visto una partita e mi sono pure divertita. 
Di calcio non ne capisco assolutamente nulla, ma sono stata seduta a fianco del mio amato consorte e con lui ho condiviso 45+45 minuti di kermesse sportiva. Faceva un bel caldo e soprattutto tanta afa, ma i tifosi incalliti non badano alla meteorologia, è fede! 
E si sopporta tutto. All'arrivo ci siamo incontrati con lo zoccolo duro della tifoseria, età media 65 anni, e c'è voluto un bel po' per riuscire ad avere i biglietti senza la "tessera del tifoso" (sulla cui utilità avrei qualche perplessità). 
Ma sono dettagli, dopo una mezz'ora sotto la candela delle tre del pomeriggio abbiamo finalmente guadagnato gli spalti ed un annoiato ma sorridente steward ci ha assegnato la nostra postazione. Un sedile scomodo assai soprattutto troppo piccolo per il mio deretano un po' abbondante, ed essendo anche corta non arrivavo a mettere i piedi a terra. Pazienza per la fede si fa anche questo.
 La partita è cominciata ed io ho acceso il mio Kindle, tanto non capivo niente, e per una mezz'ora mi sono divisa tra la lettura, uno sguardo ai ragazzi che correvano in un campo verde un po' rattoppato e l'invio di messaggi con amici e figli. Poi però la tenzone ha preso una piega inaspettata (per me) e la squadra del cuore (la nostra fede) ha inanellato una sequela di gol, precisamente 4, 
da far invidia alle più blasonate sorelle delle compagini maggiori. 
Son stati momenti emozionanti ed entusiasmanti. 
I nostri tifosi erano quasi senza parole da tanta abbondanza! 
Si sono sprecati applausi e grida, tutto ovviamente senza eccessi, ed i padroni di casa hanno incassato la pesante sconfitta con estrema dignità. E' stata la prima partita del campionato ci sarà tempo per rifarsi!  
Per la cronaca la disfida è terminata con il punteggio di 4 a 1. 
Non credo che ne vedrò molte altre ma mi è piaciuto molto ascoltare i commenti delle persone che avevo intorno, tutti competentissimi ed esperti. C'erano anche dei giornalisti (o qualcosa del genere) attrezzati con patinati bloc notes e penne per redigere fedelmente la cronaca di un evento di tale portata. 
Erano i più ridicoli, tutti azzimati, profumati e griffati. 
Non c'entravano proprio nulla con la varia e semplice umanità che era lì solo per il piacere di seguire la squadra del cuore. Assicuro che la fede è una cosa che nasce da lontano, da un passato di campetto dell'oratorio, da un volontariato davvero volenteroso e partecipe, dove nulla è dovere solo piacere di condividere con grandi e piccoli la passione per uno sport. 
Ora la squadra è in serie C2 ma poco cambia. 
Loro sanno riconoscere i giocatori con della stoffa e soprattutto hanno un vagone di consigli da distribuire ad allenatore, giocatori, medico sportivo, presidente compreso. 


La giornata è terminata con un salto (!) a Malpensa per recuperare il figlio grande con relativa nuora in rientro dalle ferie (invidiatissime) trascorse alle Maldive, di cui non hanno smesso un attimo di narrare le meraviglie per tutte le 2 ore abbondanti del tragitto fino a casa.

Ora scappo a dormire, riprendo in mano il bel libro che sto leggendo e domattina, pioggia permettendo, si riprende a camminare con B. 
Buon settembre a tutti, soprattutto a me che devo ancora andare in vacanza, ed ormai manca poco e so che sarò invidiata parecchio ! 


P.s. per chi volesse saperne di più della squadra può leggere qui

11 commenti:

  1. Anche per noi la 'data' si sta avvicinando a grandi passi...
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Io aborro il calcio, ma concordo con te che la parte più divertente sono i cori.
    Le poche volte che ho dovuto presenziare, mi sono divertita un sacco a guardare la varietudine animalesca dei tifosi agguerriti

    RispondiElimina
  3. eeeeh vvvvaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ;DDDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi troverò il tempo per scriverti!

      Elimina
  4. ahaha, carino! A volte il calcio (che non amo) riesce a dare delle emozioni incredibili. L'importante è non essere mai prevenuti, brava!

    RispondiElimina
  5. che libro stai leggendo??, riusciremo a prendere un caffè insieme prima o poi??:-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. così è la vita dei Concita de Gregorio - davvero bellissimo
      Proviamo a sentirci domattina ^_^

      Elimina