lunedì 3 marzo 2014

mondo virtuale e reale

Quando meno te lo aspetti accadono cose sorprendenti. Ci sono delle emozioni  che agitano il cuore, che ti spiazzano, che ti aprono a nuove conoscenze e inattesi incontri. Così resti stupita e interdetta; continui a riflettere sulla magia di internet che ti permette contatti che mai ti saresti aspettata.

Nel corso di poche ore ho trovato nel mio profilo Facebook due richieste di amicizia; una discreta e gentile di una “persona” che ammiro da molto per il suo blog e che mai avrei pensato di poter  incontrare, darle un volto, contestualizzarla (come si dice oggi) . Un’altra di un cortese signore che mi ha riconosciuta come nipote del mio nonno-eroe ucciso dai tedeschi nel lontano 16 aprile 45. Due richieste molto diverse ma molto significative.

Il mio piccolo mondo- blog ultimamente vivacchia, vuoi per disaffezione generale, vuoi per un mio periodo di stanca, simile a tanti altri del resto. Mi rendo conto di aver meno voglia di condividere e di esprimere i miei pensieri e le mie impressioni. Seguo sempre gli stessi “amici”, con immutato interesse, ma è un mondo che è diventato un po’ chiuso e ripetitivo. Sento l’esigenza di un maggior contatto con la realtà, è come se avessi  voglia di vita vissuta, non solo pensieri e parole. Per questo, questo contatto “reale” mi è giunto gradito e mi ha fatto davvero piacere.

Il passato lontanissimo di persone altrettanto lontane che si intreccia quasi magicamente attraverso lo strumento tanto controverso come Fb mi pare altrettanto stupefacente. E quel passato di cui non ho mai avuto notizia né mai alcun racconto da parte di mio padre adesso potrà essere, anche se solo in parte, svelato. E sono emozionata ! Così ho fatto incetta in casa di mamma di vecchissime foto, appunti , ritagli di vecchi  giornali, carte ingiallite, libri di storia, ed in attesa che mi arrivi la documentazione promessa dal mio nuovo “amico”, ho da lavorare nella ricerca di dare spessore ad un nonno che per me è stato sempre poco più di un’ombra.


E’ così che mi piace la vita, ogni tanto una bella sorpresa da scoprire !

8 commenti:

  1. Una bella scoperta senza dubbio: conoscere meglio i propri familiari.
    A me è capitato con le costellazioni familiari: ho potuto interpretare da adulta situazioni psicologiche vissute nell'infanzia che non avevo compreso nella loro complessità per la mia giovane età ed ho riscoperto un mondo che non sospettavo.

    RispondiElimina
  2. ma sai che è successo anche a me? Mi è capitato di contattare un'amica blogger che ho sempre apprezzato per la sua intelligenza, riservatezza e sensibilità. E sono così felice! :)

    RispondiElimina
  3. Hai ragione, il blog vive proprio una fase di stanca. Mi dispiace molto per questo, purtroppo FB con la sua velocità lo ha soppiantato in molti casi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teniamoli vivi, chissà .... restano comunque uno spazio in cui riflettere un po' e confrontarsi

      Elimina
  4. Ah quanto ti capisco. e' bello quando nella realtà dai un viso al virtuale. Ti aspetto da me. Magari con una gioia in più.

    RispondiElimina