martedì 15 settembre 2015

Tra rocche ed outlet

Non ho nipoti, nel senso che non sono (ancora) nonna, ma una nipotina ce l'ho anche se in qualità di zia. La vedo poco, la frequento raramente ma la tenerezza che mi lega è lei è profonda. Sono una tenerona e lei lo sa bene. Mi abbraccia sempre forte, mi dà carezze affettuose, mi osserva e mi guarda con attenzione che dimostra stima. Ora ha già 12 anni ed è più alta di me di una buona spanna. Ha i capelli lunghi e folti che maneggia incessantemente con ostentazione, un bel viso aperto e grandi occhi blu curiosi ed acuti. Non è esente da una buona quantità di brufoli adolescenziali. Parla con una buona proprietà di linguaggio anche se infarcisce le sue affermazioni con troppi : Tipo...cioè ..., non sempre riesce a fare un discorso con senso compiuto e le sue spiegazioni sono alquanto incerte e confuse ma si fa capire in un modo o nell'altro. Maneggia i suoi dispositivi elettronici con un'abilità che mi lascia senza parole, ma mi dicono sia un fatto generazionale. La scuola è per lei grande parte del suo mondo, non tanto come studio, pur essendo una brava scolara, ma soprattutto come momento di socializzazione, legge parecchio e ricorda quello che ha letto.
Da quando abbiamo preso il nostro camper le avevo promesso una gita insieme e finalmente dopo tanti tentativi abortiti ci siamo riuscite! Venerdì siamo partiti per farle provare l'avventura avventurosa della vita del camperista. Abbiamo gironzolato per la campagna emiliana tra le province di Parma e Piacenza alla ricerca di rocche e castelli. Abbiamo camminato su scomodi acciottolati e lungo deliziose piste ciclabili, visitato dimore storiche, piccoli musei gioiello e grandi palazzi, imparato molte cose nuove insieme. Non si è mai tirata indietro, non ha mai sbuffato per noia, mai un capriccio nè una protesta. Non so se è stato un caso o l'assenza della sua propria genitrice, ma devo ammettere che è stata una compagna di viaggio praticamente perfetta. Il suo entusiasmo e la sua freschezza ci hanno contagiato e gratificato non poco. Ha partecipato ad ogni attività proposta con passione.
Però ammetto che la sosta che l'ha resa felice come una pasqua è stata quella all'outlet di Mantova, e per fortuna! Sarebbe stata altrimenti troppo adulta per la sua età. Lì ha dato sfogo alla sua emozione. L'abbiamo lasciata libera di esplorare in autonomia tra i vari negozi e la sua soddisfazione era alle stelle. (Altro che musei e rocche!!!) e ce lo ha dimostrato con i suoi sorrisi e la sua incontenibile agitazione.
Tutto questo per dire che nonostante in casa le liti non manchino, la sua distrazione e svagatezza vengano fin troppo spesso riprese in famiglia, gli insegnamenti che le sono stati impartiti funzionano e in un ambiente nuovo e diverso ha saputo metterli in pratica tutti.
Mi chiedo con un po' di nostalgia se ci sarà un'altra occasione, il tempo sfugge veloce e anche solo tra sei mesi sarà molto cresciuta ... chissà se avrà nuovamente voglia di venie via con due zii di una certa età.


10 commenti:

  1. I bambini sono il tesoro del mondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe volte vorrei tornare indietro e riavere i miei ragazzi bambini perchè mi sembra di non essermeli goduti abbastanza e non aver apprezzato il tesoro che racchiudevano

      Elimina
  2. come un elemento giovane rende più pepata una gita... guardare il mondo attraverso i suoi occhi ed i suoi tempi, stanca, ma rende la gita ancora più bella!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna è abbastanza grande da non stancare, anzi era trascinante

      Elimina
  3. ho portato le mie nipoti (14 e 12 anni) al planetario per un'osservazione del cielo d'estate, a me la vista della cupola stellata senza inquinamento atmosferico mi lascia ancora senza fiato..... loro mi sa che si son annoiate..... :(

    RispondiElimina
  4. Che bel post, la dodicenne mi ricorda molto la mia quindicenne :)
    Sulla frenesia da outlet devo dire che quando siamo andati noi, mia figlia sembrava quasi drogata tanto era fuori di sè dall'eccitazione!
    Invece dalla foto posso dire che il camper mi sembra super elegante e comodo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il camper confermo essere sciccosissimo!!! grazie dei complimenti

      Elimina
  5. Certo che vorranno venire, se gli zii sapranno coltivare il buon rapporto come leggo è il vostro.
    Tu però lascia un attimo il camper e torna a scrivere qui.
    Buona serata

    RispondiElimina